Bed & Breakfast - Campolattaro - Benevento - Pietrelcina - Napoli - Sorrento

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

La Cartolina del Sannio

La Cartolina del Sannio è un affascinante lussuoso affittacamere.

Punto di partenza ideale per escursioni a Benevento, Pietrelcina, Napoli, Costiera Amalfitana, Sorrento.

Benvenuti a Campolattaro, paese medioevale nel cuore del Sannio.

Si trova in una posizione privilegiata con vista sul lago di Campolattaro, all'interno di un'oasi WWF. Moderna e funzionale su due livelli é circondata dal verde e dal blu del lago che fanno da cornice alle colline del Sannio. Dotata di 14/16 posti letto più 4 nella dependance, la nostra villa è perfetta sia per gruppi familiari che per persone che amano l'esclusività e la privacy. La struttura si trova a circa 500 metri dal centro abitato da un suggestivo centro storico sormontato da un bellissimo castello medioevale. La cartolina del Sannio dispone di cinque camere tra doppie, tgriple e family room. Ogni camera è graziosamente arredata in base ad un colore in  cui è annesso a tema  il proprio bagno. Una deliziosa colazione di dolci e salati viene servita ogni mattina in sala, o su richista in camera o sui terrazzi. Arredata con mobili moderni, con finiture lussuose offre una  magnifica vista lago attraverso una finestrone.  Questo è il luogo ideale per rilassarsi e vivere a stretto contatto con la natura.

Ai servizi è incluso: Aria Condizionata, frigo in camera, Tv in camera, accesso ad internet, cassaforte privata, servizio bici e parcheggio privato.

Su richiesta: Culle, escursioni, piccoli eventi, compleanni con torte personalizzate, pizza da asporto, giro in mongolfiera e massaggi di vario tipo con personale qualificato.

L'uso della grande cucina può essere possibile su richiesta, essa è attrezzata con forno, frigo, lavastoviglie, bollitore, tostapane, microonde e tutti tipi di stoviglie e pentolame.

La nostra famiglia sarà lieta di accogliervi e guidarvi alla scoperta del nostro territorio e delle mete turistiche presenti nei dintorni: Pietrelcina, Benevento, Napoli, Costiera Amalfitana.

Particolarmente interessanti, nei dintorni, il castello di Campolattaro, l' Oasi WWF di Campolattaro ed il paese di Morcone.

Il nostra bellissima  struttura a   Campolattaro, vicino a Benevento, saprà accogliervi nel migliore dei modi.

Anche i dintorni di BeB Benevento Campolattaro La Cartolina del Sannio meritano una visita e l' attenzione dei nostri ospiti: MORCONE, PONTELANDOLFO, FRAGNETO MONFORTE, IL LAGO, LA DIGA, LA RISERVA NATURALE WWF.

Ottimo punto di fermata intermedio per chi viaggia da NORD verso la PUGLIA ed il SALENTO.

Ideale anche per escursioni e visite a Paestum, Eboli ed il Cilento

Su richiesta dei gentili ospiti potranno essere organizzate pranzi e cene con prodotti tipici del Sannio

C'è ora il nuovo barbecue per le giornate tra amici !!!

Per il 2016 stiamo progettando una magnifica piscina ovale con ingresso progressivo a "spiaggia"

 

Ricerche correlate a B&B Campolattaro / Benevento

  • agriturismo campolattaro
  • alloggio campolattaro
  • bed breakfast campolattaro
  • località campolattaro
  • agriturismo benevento
  • alloggio benevento
  • bed breakfast benevento
  • località benevento

Storia di Campolattaro (Rif. WikiPedia)

Campolattaro è citato per la prima volta in due documenti del XII secolo. Nel "Chronicon de rebus aetate sua gestis" (1138) dello storico longobardo Falcone Beneventano il centro viene chiamato con il nome di "Campugattari" mentre nel Catalogo dei Baroni è citato con il nome di "Campugactarum".

Il nome del comune potrebbe derivare da "campus", territorio pianeggiante ed esteso, e "watan", che in germanico significava "guardare" quindi "posizione a guardia del territorio".

All'interno del paese, specialmente tra gli anziani, è tuttavia diffusa la diceria (apparentemente priva di riscontri ufficiali) che il toponimo derivi da Campus Lotarii, poiché in quella zona si sarebbero accampate nell'848 le truppe inviate da Lotario I per liberare Benevento dai Saraceni.

Nel 1138 venne incendiato da Ruggero il normanno perché era fra i paesi che si erano ribellati al potere regio. In quell'anno Campolattaro era feudo di Goffredo, barone di Buonalbergo e figlio di Pagano di Montefusco che nel Catalogo dei Baroni viene riportato al n. 352.

Nel 1284 il paese divenne possedimento di Nicola de Adenulfo per poi passare a Matteo di Capua che nel 1473 lo donò al nipote Fabrizio I.

La famiglia di Capua tenne il feudo sino al XVII secolo quando esso fu venduto a Michele Blanch, marchese di San Giovanni, per 8.000 ducati. Nel secolo XVIII i Blanch cedettero il feudo di Campolattaro alla famiglia Capomazza, che, nel 1813, lo cedette a sua volta per 10.000 Ducati a Giovanni de Agostini, i cui discendenti sono ancora proprietari di buona parte del castello. Nel 1673, prima della vendita del paese ai Blanch, venne redatta una dettagliata relazione ad opera di Lorenzo Ruggero, regio tavolario (agrimensore), affinché quantificasse il valore della proprietà. Da questa interessante relazione, chiamata "apprezzo", è stato ricavato un interessante studio nel 2005.

Il paese fu molto colpito dalla peste del 1656, dalla carestia del 1764 e dal colera del 1837.

Dal 1861 fa parte della provincia di Benevento.

Contact Us / Contattaci

L'interessato letta l'informativa sotto riportata accetta espressamente la registrazione ed il trattamento dei propri dati che avverrà premendo il tasto 'Invia'.
Leggi l'informativa ai sensi dell'art. 13 del D.lgs 196/03